È tempo di VMworld

Ieri è iniziato il VMworld 2014, quest’anno seguirò l’edizione americana da casa in attesa di partecipare a quella europea. La conferenza US può essere seguita qui.

Nel primo keynote ci sono stati alcuni annunci interessanti, ecco i più importanti:

VMware integrato con OpenStack . Con questa integrazione, le organizzazioni IT possono ora offrire API e tools OpenStack “on top” alla loro attuale infrastruttura VMware.

VMware NSX 6.1. VMware ha introdotto nuove funzionalità per la sua soluzione NSX, comprese le capacità di rete avanzate di micro-segmentazione, una migliore connettività con il cloud ibrido, supporto per Two Stage Equal-Cost Multi-Path (ECMP) e l’integrazione con VMware vCloud Automation Center 6.1.

VMware vRealize Suite. Questa nuova suite combina le funzionalità esisitenti di cloud automation di VMware, di cloud operations e di cloud business management solutions in un’unica offerta. La suite vRealize è disponibile sia on-premise sia in versione SaaS.

VMware vCloud Suite 5.8vCloud Automation Center pra è integrato con Site Recovery Manager ed NSX. Potrete usare vCloud Automation Center per deployare VMs con un livello di protezione VM built-in.  In aggiunta, vCloud Automation ora può lavorare con NSX per eseguire configurazioni a livello di virtual network.

VMware EVO: RAIL. VMware crede che i SDDCs possano essere implementati velocemente, quindi ha progettato il suo primo appliance per infrastrutture iper-convergenti. Inoltre è stato detto che la nuova offerta semplifica i processi manuali di creazione e gestione di macchine virtuali.

Seguirano altri articoli sul VMwolrd e sulle novità annunciate.

Se volte partecipare al VMworld Europe, potete registrarvi qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.