Installare Horizon 6 – Parte 5 – Preparare la Desktop Golden Image

Come configurare la desktop golden image dipende dal tipo di desktop pool che dovrete deployare. Il tipo di desktop pool che creerete dipende invece dal tipo di applicazioni che userete e da come penserete di deployarle. In questo articolo vedremo come configurare una golden image che sarà usata con dei linked clone pool.

Prima di iniziare a configurare l’immagine desktop è importante capire che applicazioni verranno usate perchè le applicazioni, e il modo in cui vengono possono essere deployate, hanno un impatto sulle tipologie di pool che possono essere usate.

Alcuni aspetti che dovreste considerare sono:

  1. Licensing – Come sono licenziate le applicazioni? Le licenze sono legate in qualche modo all’hardware? Serve una chiave hardware?
  2. Hardware – L’applicazione richiede risorse hardware elevate o un hardware specifico per funzionare?  Questa generalmente è una considerazione da fare per le applicazioni CAD o di ingegneria che richiedono schede 3D, ma si potrebbe anche applicare ad applicazioni che richiedono hardware vecchio o accesso alle porte seriali.
  3. User Installed Applications and User Profiles – Gli utenti potranno installare applicazioni? I profili utente verranno gesti centralmente (con Roaming Profiles o View Persona Management), o saranno locali ai desktop virtuali?
  4. Remote Application – Le applicazioni possono essere installate su un terminal server e presentate agli utenti usando una tecnologia di remote application come XenApp o Horizon Application Remoting?

Quando avrete capito le vostre esigenze, potete iniziare a pianificare i vostri pool e a creare le golden image.

Sistemi Operativi supportati

Horizon View supporta solamente virtual desktop con Microsoft Windows. Gli OS supportati sono i seguenti:

  • Windows 8.1 Enterprise o Professional
  • Windows 8 Enterprise o Professional
  • Windows 7 Enterprise o Professional
  • Windows Vista Business o Enterprise SP2 (solo 32-bit)
  • Windows XP Professional SP3 (solo 32-bit)

Windows Server 2008 R2 è supportato come sistema operativo desktop. In Horizon 6.0, configurare il supporto per Windows Server 2008 R2 come desktops è semplice e richiede solamente di selezionare un checkbox senza modificare il database LDAP di Horizon.

In questo articolo vedremo una panoramica ad alto livello di cosa si dovrebbe fare per prepare una virtual machine con Windows 7 (o Windows 8/8.1).

Preparazione della VM

Configurare una VM desktop è più o meno come configurare un server virtuale. I passi base sono gli stessi: configurare l’hardware, installare il sistema operativo e, alla fine, installare le applicazioni.

L’hardware raccomandato per un desktop virtuale è:

  • SCSI Controller – LSI SAS
  • Hard Disk – Thin Provisioned
  • NIC – VMXNET3
  • Rimuovere il Floppy Drive e disabilitare le porte seriali e parallele nel BIOS
  • Rimuovere il CD-ROM(questo può essere fatto al termine dell’installazione dell’OS)

Dovreste poi dimensionare vCPUs e RAM dei desktop virtuali in base ai requisite per le applicazioni che pianificate di eseguire ed effettuare un fine tuning basato sulle prestazioni utente e sull’utilizzo delle risorse.

Installazione dell’OS

Installare il sistema operativo per la desktop golden image non è differente dall’installare Windows Server in una VM o dall’installare una copia di Windows su hardware fisico. Ci sono solo poche attività addizionali che dovreste fare.

Dal momento che BitLocker non è supportato sulle virtual machine, non ci sono ragioni per creare la partizione di sistema di default da 100 MB usata da Windows per immagazzinare i file usati da BitLocker. Per fare questo, dovete bypassare l’installer e partizionare manualmente il disco di boot. Quando installate windows dal DVD, la procedura è la seguente:

  1. Avviate l’installer del sistema operativo
  2. Premete Shift-F10 per avviare il command prompt
  3. Digitate DiskPart
  4. Digitate Select Disk 0
  5. Digitate Create Partition Primary
  6. Digitate due volte Exit.

Dopo questa operazione potete installare normalmente Windows.

Installare i VMware tools ed effettuare la join ad Active Directory 

Al termine dell’installazione del sistema operativo, dovrete installare i VMware tools. L’installazione dei tools è richiesta dal View Agent e, inoltre, il pacchetto include i driver VMXNET3; il vostro template non avrà accesso alla rete fino a quando non saranno installati i VMware tools.

Terminate l’installazione e riavviato il sistema, normalmente effettuo la join del template al mio dominio. Questa attività non è obbligatoria ma rende più semplice la gestione dei destktop e l’installazione del software dalle share di rete.

Installare il View Agent

Dopo aver installato i VMware tools ed aver effettuato la join al dominio, dovrete installare il VMware View Agent. L’installazione di default del View Agent include tutte le funzionalità ad eccezione del supporto alle smartcard PCoIP. L’installazione dell’agente richiede un reboot del virtual desktop.

Installare le applicazioni

Dopo aver installato il View Agent, potrete iniziare ad installare le applicazioni che avete scelto per la vostra golden image.

Potete anche decidere di minimizzare le applicazioni install sul desktop e usare tool come ThinApp o App Volumes.

Configurazioni finali dell’immagine

Quando avrete installato tutte le applicazioni richieste, dovrete terminare la preparazione dell’immagine per Horizon View. Dovreste disabilitare i servizi non necessari ed eseguire alcuni cambiamenti di configurazione per assicurare una buona esperienza utente.

Potrete fare questa operazione in due modi: il primo è quello di usare il file batch fornito da VMware nella Horizon View Optimization Guide; il secondo è usare il VMware OS Optimization tool. L’optimization tool include template personalizzabili per abilitare o disabilitare i servizi e le funzionalità di Windows system services and features, in base alle raccomandazioni di VMware e alle best practices. (Questo è uno dei flings che preferisco ed è l’opzione che uso nella maggior parte dei casi).

Prima di spegnere la virtual machine per creare la snapshot, verificate che tutti i servizi richiesti dalle applicazioni siano abilitati. Questo comprende anche il servizio Windows Firewall che serve al View Agent per funzionare correttamente.

Spegnimento e Snapshot

Al termine dell’installazione delle applicazioni, dovrete spegnere la vostra desktop golden image ed effettuare una snapshot. Se userete i linked-clones, la replica sarà basata sulla snapshot che creerete e sceglierete.

In questo articolo avete visto una panoramica veloce sulla procedura per prepare una desktop golden image, nel prossimo, invece, vedremo come creare un desktop pool basato sui linked clone.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *