Installare vCloud Automation Center 6 (vCAC 6) – parte 6 – Configurare IaaS per vSphere

Durante il processo di installazione completo di vCAC, abbiamo già installato un agente di vSphere. vCloud Automation Center utilizza gli agenti per l’integrazione con i sistemi esterni. Un amministratore di sistema installa agenti che comunicano con le diverse piattaforme di virtualizzazione. Potete trovare maggiori dettagli sugli agent nella documentazione ufficiale di vCAC.

vCloud Automation Center usa le seguenti tipologie di agenti per gestire i sistemi esterni:

  • Hypervisor proxy agents (vSphere, Citrix Xen Server e Microsoft Hyper-V server)
  • External provisioning infrastructure (EPI) integration agents
  • Virtual Desktop Infrastructure (VDI) agents
  • Windows Management Instrumentation (WMI) agents

In un’installazione completa, si ha la possibilità di installare un agente di vSphere. È inoltre possibile aggiungere altri agenti (inclusi agenti vSphere aggiuntivi) al termine dell’installazione.

In un’installazione distribuita, potrete installare tanti agenti quanti ne volete. Gli agenti da installare dipendono dalle risorse della vostra infrastruttura.

Il vSphere agent/endpoint qui è un’istanza di “vCenter”. Se si dispone di più di un vCenter, allora avete bisogno di installare un ulteriore vSphere Agent sulla VM dell’IaaS. C’è un mapping 1: 1. Per installare un ulteriore vSphere agente, scorrere fino alla fine di questo post del blog. Durante il deployment, nella parte 4 di questa guida, abbiamo mantenuto il nome “vCenter” o  lo cambiato nel nome effettivo del vCenter. Questo nome verrà utilizzato di nuovo in questa configurazione.

Qui sotto potete vedere quello che ho impostato nella parte 4:

7

SUGGERIMENTO: Se non ricordate il nome dell’endpoint fornito all’agente vSphere durante l’installazione, create un endpoint temporaneo e andate ad esaminare i log per rislaire al nome dell’endpoint (Infrastructure –> Monitoring –> Log). Troverete una voce nei log: “This exception was caught: The attached endpoint ‘vCenter’ cannot be found”, vCenter – è il nome dell’endpoint.

Aggiungere credenziali per gli Endopints

  • Collegatevi al vostro vcac-appliance come Infratructure Administrator e navigate in Infrastructure –> Endpoints –> Credentials
  • Selezionate New Credentials vcac-agentconfig-02
  • Fornite un nome identificativo e una descrizione. Lo username dipende dal tipo di endpoint a cui vi connetterete. Dal momento che questo è un ambiente vSphere e utilizza l’autenticazione AD, dovremo usare le credenziali di dominio complete.
  • Cliccate il bottone verde per salvare.

Creare un Endpoint vSphere

  • Andate in Endpoints
  • Selezionate New Endpoint –>Virtual –> vSphere (vCenter) vcac-endpoint
  • Configurate l’endpoint:
    1. Digitate il nome che è stato dato durante il processo di installazione dell’agente. Se avete mantenuto il default allora dovrete inserire “vCenter”
    2. Fornite una descrizione per il vostro endpoint
    3. Specificate l’indirizzo dell’sdk del vostro vCenter (https://myvcenter.mycompany.com/sdk)
    4. Selezionate le credenziali per connettervi all’istanza di vCenter.
    5. Se usate NSX o vCloud Networking and Security (vShield) potete scegliere di configurali selezionando “Specify manager for network and security platform”. Aggiungete semplicemente l’indirizzo del server, per esempio “https://myvcns”, e le credenziali da usare per collegarvi
    6. Cliccate ok per completare l’operazione.vcac-endpoint-02

Creare un nuovo fabric group

  • Navigate in Infrastructure –> Groups –> Fabric Groupsvcac-fabric-01
  • Cliccate New Fabric Group
  • Date un nomve al nuovo fabric group
  • Potete anche aggiungere una descrizione
  • Selezionate i fabric administrator
  • Quindi assegnate le risorse computazionali
  • Cliccate ok per completare  questa configurazione

vcac-fabric-02

Configurare i Prefissi Macchina

  • Andate in Infrastructure –> Blueprints –> Machine Prefixese cliccate su New Machine Prefix sul lato destro dello schermovcac-mprefix
  • Configurate il nuovo prefisso macchina
    1. Inserite un nome per il prefix (questo non dovrebbe essere più lungo di 15 caratteri, numeri inclusi)
    2. Selezionate il numero di cifre finali
    3. Selezionate il numero da cui vCAC inizierà il conteggio delle macchine vcac-mprefix-02

Creare un Business Group

I tenant administrator creano dei business groups per associare un insieme di risorse e servizi ad un gruppo di utenti. Gli utenti devono appartenere ad un business group per richiedere delle macchine.

  • Collegatevi alla console di vCAC con un account con diritti di tenant administrator
  • Andate in Infrastrucutre –> Groups –> Business Groupsvcac-bg1
  • Cliccate su New Business Group
  • Ora configurate il Business Group
    1. Digitate un nome e, se volete, una descrizione per il vostro gruppo
    2. Scegliete un prefisso macchina per il gruppo
    3. Aggiungete l’indirizzo email del manager
    4. Assegnate gli utenti ai ruoli Users e Support
    5. Cliccate ok per completare vcac-bg2

Creare una Reservation per il Business Group

Una reservation è una parte di risorse di memoria, CPU, rete e storage di una risorsa di calcolo assegnata a un particolare business group. Per provisionare macchine virtuali, un business group deve avere almeno una reservation su una risorsa computazionale virtuale. Ogni reservation è per un solo business group, ma un business group può avere più reservation su una singola risorsa di calcolo, o reservation multiple su risorse di calcolo di tipo diverso.

  • Navigate in  Infrastructure –> Reservation –> Reservation
  • Cliccate su New Reservation –> Virtual –> vSphere (vCenter)vcac-reservation1
  • Configurate la nuova Reservation
    1. Selezionate una risorsa computazionale
    2. Il nome e il gruppo si popoleranno automaticamente questa prima volta (potrete cambiarli se ne avete diversi)
    3. Impostate una priorità per reservation vcac-reservation4
    4. Andate nel tab Resources e specificate la RAM da riservare per il gruppo
    5. Selezionate i datastore che volete usare e quanto spazio riservare. Dovrete anche impostare una priorità per ogni datastore che avete abilitato e su cui avete riservato capacità.vcac-reservation3
    6. Successivamente nel tab network potrete selezionare le reti che vorreste rendere disponibili alla reservation.
    7. Infine, cliccate sul tab alerts, configurate le soglie che desiderate e l’indirizzo (o gli indirizzi) email per le notifiche e quindi cliccate ok per salvare la reservation.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *