Installare vCloud Automation Center 6 (vCAC 6) – parte 7 – Creare e pubblicare blueprint

Le Blueprints definiscono le risorse e gli attributi associati al provisioning di macchina virtuale, fisica, o cloud. Le blueprints sono configurate per ogni macchina (VM, vApp, fisica, Cloud) o per una combinazione di macchine (blueprint multimacchina), che saranno disponibili per il provisioning all’interno del portale .

Preparare le VM per il provisioning

Prima di procedere con la creazione delle blueprint, dobbiamo preparare le VM per il provisioning.

Windows

  • Navigate fino alla pagina di installazione all’interno della management console del vCloud Automation Center Appliance. Nel mio caso: https://vcac.qtest.local:5480/installation.
  • Scaricate e salvate il guest agent per la vostra versione di Windows.
    • Windows guest agent files (32-bit.)
    • Windows guest agent files (64-bit.)
  • Scompattate il file GugentZip_version su C:\ della vostra VM
  • Questo crea la directory C:\VRMGuestAgent. Non rinominate questa cartella.
  • Configurate l’agente eseguendo il seguente comando in un prompt dos con diritti amministrativi:

    Nel mio caso:
  • Al termine dell’installazione, dovrebbe apparire all’interno dei servizi Windows un nuovo servizio chiamato VCACGuestAgentService
  • spegnete la macchina e convertitela in template

Linux

  • Scaricate il package dal vCAC appliance sul server Linux
  • Scompattate il file LinuxGuestAgentPkgs.
  • Navigate fino al file LinuxGuestAgentPkgs file e cercate la subdirectory che corrisponde al sistema operativo che deployerete durante il provisioning.
  • Installate l’agent usando il package RPM:
  •  Aggiungete il path di installazione dell’agent a $PATH
  • Cambiate la directory in /usr/share/gugent
  • Configurate l’agente per comunicare con il Manager Service eseguendo questo comando

Creare una Blueprint

  1. Navigate in Infrastructure –> Blueprints –> Blueprints. Cliccate New Blueprint –> Virtual –> vSphere (vCenter)vcac-blueprint-01
  2. Nel tab Blueprint Information:
    • Specificate un nome
    • Scegliete le opzioni per la blueprint.
    • Selezionate una reservation policy se la avete
    • Accettate il machine prefix di default o scegliete quello più adatto.
    • Specificate il numero di giorni per archivare le macchine deployate da questa blueprint
    • Potete anche specificare un costo giornaliero per le macchine provisionate con questa blueprint vcac-blueprint-02
  3. Nel tab Build Information
    • Selezionate clone dal menu Action
    • Se non è selezionato, sceglieteCloneWorkflow nel campo Provisioning workflow
    • Selezionate il template da cui colonare le macchine
    • Scegliete una customization specification, se l’avete. “Una  customization specification è richiesta solo se state clonando usando indirizzi IP statici. In ogni caso, non potrete eseguire alcuna customizzazione delle macchine Windows senza un oggetto di tipo  customization specification. Per i cloni di macchine Linux, potete usare una customization specification, uno script esterno, o entrambi “
    • Potete stabilire la quantità massima di vCPU, RAM, e di spazio che può essere assegnata a questa blueprint. Questa opzione da agli utenti la possibilità di customizzare le loro applicazioni.vcac-blueprint-04
  4. Nel tab Properties potrete specificare dei build profiles e delle custom propertiesvcac-blueprint-03
  5. Nel tab actions, invece, è possibile scegliere cosa può fare un utente vcac-blueprint-05
  6. Cliccate OK per finire

Pubblicare una Blueprint

  1. Navigate in Infrastructure –> Blueprints –> Blueprints
  2. Selezionate la blueprint che volete pubblicare e cliccate Publishvcac-blueprint-06
  3. Cliccate OK per confermarevcac-blueprint-07
  4. La blueprint ora è un elemento del catalogo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *