Rilasciata vSphere 6.5 Update 1

VMware ha rilasciato vSphere 6.5 Update 1 rafforzando la stabilità del prodotto e permettendo ai clienti con vSphere 6.0 Update 3 di poter effettuare l’aggiornamento a vSphere 6.5.

Tutte le patch rilasciate da quando è uscito vSphere 6.5 sono state incluse nell’Update 1.

Novità

Aggiornamento da vCenter 6.0 U3

L’aggiornamento e la migrazione a vSphere 6.5 è ora supportata anche per vSphere 6.0 Update 3. Se nel proprio ambiente è utilizzato vSphere 5.5, è necessario che sia almeno installata la versione vSphere 5.5 Update 3b per poter effettuare l’aggiornamento a vSphere 6.5 Update 1.

 

Supporto per switch di 3° parti rimosso

Installazioni che utilizzano virtual switch di terze parti come IBM DVS 5000v, HPE 5900v e Cisco Nexus 1000v devono necessariamente migrate da questi switch prima di effettuare l’aggiornamento verso release future. Informazioni aggiuntive possono essere trovate nel VMware knowledge base.

 

Supporto Hardware

VMware ha esteso il supporto hardware per vSphere 6.5 Update 1 aggiungendo il pieno supporto per ESXi su hardware MacPro 6,1 per virtualizzare il mac OS in una maniera ufficialmente supportata.

 

vCenter Server

Configurazione massimi

L’Update 1 porta alcune migliorie nel vCenter Server incrementando il numero di vSphere Domains (SSO) supportati.

  • Massimi vCenter Servers per vSphere Domain: 15 (in precedenza 10)
  • Massimi host ESXi per vSphere Domain: 5000 (in precedenza 4000)
  • Massime VM Powered On per vSphere Domain: 50.000 (in precedenza 30.000)
  • Massime VM Registrate per vSphere Domain: 70.000 (in precedenza 50.000)

 

vCenter Server Foundation ora supporta 4 host

In vSphere 6.5 Update 1 VMware ha incrementato il numero di host che vCenter Server Foundation può supportare portandolo da 3 host a 4.

 

Esteso il supporto generico

VMware ha esteso il supporto generico per vSphere 6.5 per 5 anni interi. Il supporto per vSphere 6.5 cesserà il 15 Novembre 2021.

 

vSphere Client

Il client HTML5-based (accessibile via https://<vcenter>/ui) è più veloce, leggero e non richiede nessun plugin aggiuntivo per essere eseguito.

Con l’Update 1 il client ha incrementato la funzionalità nelle aree relative alla gestione dei Virtual Distributed Switch (VDS), datastore e alla configurazione degli host completando circa il 90% della funzioni presenti.

 

vSAN

Integrazione con VUM

vSphere Update Manager (VUM) è stato integrato in vSAN fornendo un processo di aggiornamento automatico per assicurare che un cluster vSAN sia aggiornato con le ultime release per mantenere l’hardware in uno stato supportato utilizzando le informazioni della VMware Compatibility Guide, del vSAN Release Catalog e dall’acquisizione della configurazione hardware sottostante.

 

Licensing

Le modalità di licenzialmento delle edizioni VDI e ROBO sono state arricchite con l’edizione Enterprise che permette l’utilizzo della criptazione e degli stretched cluster.

Per informazioni aggiuntive, consultare le Release Notes di vSphere 6.5 Update 1.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *